La pittura di Albert Oehlen a Venezia

11/03/2018

Si inaugura domenica 8 aprile a Palazzo Grassi la mostra “Cows by the water”, monografia dedicata all’artista tedesco Albert Oehlen.

Albert Oehlen nasce nel 1954 nella Germania dell’Est. Nel ‘77 si sposta a Berlino, dove sbarca il lunario lavorando come cameriere e come decoratore. Si laurea l’anno dopo all’Università delle Belle Arti di Amburgo e comincia a farsi strada nell’underground artistico di Colonia.

Da subito, il percorso artistico di Oehlen si focalizza sulla pittura: comincia a combinare elementi astratti e figurativi, spesso lavorando con parametri insoliti e auto-imposti, come la scelta di utilizzare solo sfumature di grigio o di dipingere usando solo i colori rosso, blu e giallo.

Oggi Albert Oehlen è considerato uno dei principali nomi dell’arte contemporanea, soprattutto grazie alla continua sperimentazione con nuovi strumenti formali.

L’esposizione di Palazzo Grassi, curata da Caroline Bourgeois, propone al visitatore una selezione di 85 opere provenienti da importanti collezioni private e musei internazionali e strutturate non secondo ordine cronologico ma secondo genere e periodo di creazione: una scelta insolita che mette in risalti i tratti più peculiari dell’arte di Oehlen, come la musica, intesa come linea guida e metafora del suo approccio al lavoro.

Per maggiori informazioni sulla mostra “Cows by the water” rimandiamo a questa pagina.

» torna alle news